Contraffazione, oltre 8 mila articoli di cancelleria sequestrati
Contraffazione, oltre 8 mila articoli di cancelleria sequestrati

Tutte le notizie

Polizia Locale

Contraffazione, oltre 8 mila articoli di cancelleria sequestrati

Il titolare del negozio di via Rosmini è stato è denunciato per la violazione delle norme previste dal Codice del Consumo

Cancelleria

Milano, 18 settembre 2015 – La Polizia locale ha sequestrato 8.131 articoli di cancelleria di uso scolastico destinati ai bambini in un negozio di giocattoli di via Rosmini perché mancavano i requisiti per la vendita. Il titolare è stato denunciato. 

In seguito ad alcuni controlli che l’unità Annonaria, coordinata dal Comandante della Polizia Locale Tullio Mastrangelo, effettua periodicamente sugli esercizi commerciali di Milano, è stato individuato un quantitativo imponente di evidenziatori (444), pennarelli (3.844), matite colorate (3.396), colla (166), tavolozze portacolori (60), lavagne (221). 

Tutti gli oltre 8mila articoli risultavano privi della regolare etichettatura e degli elementi essenziali  per la commercializzazione: assenti la denominazione legale e merceologica, il nome o la ragione sociale e  sede legale del distributore stabilito all'interno della UE, eventuali indicazioni sulla presenza di materiali o sostanze tossiche potenzialmente pericolose all'uomo o all'ambiente, indicazioni in lingua italiana. Inoltre il marchio CE non era conforme o in alcuni casi del tutto assente. 

Il titolare del negozio  Z. Y., di origine cinese,  è stato denunciato per la violazione delle norme previste dal Codice del Consumo. La merce è stata sequestrata in relazione alla pericolosità e al target dei potenziali utilizzatori. 

“Questi oggetti sarebbero finiti nelle mani di bambini anche se la mancanza di etichette non consente di conoscerne la provenienza e soprattutto l’eventuale tossicità dei componenti. I continui controlli della Polizia locale consentono di porre un argine a queste illegalità e di mantenere alta l’attenzione anche nei consumatori”, dichiara Tullio Mastrangelo comandante della Polizia Locale.