Ortomercato garantite attività

Tutte le notizie

Sicurezza e commercio

Ortomercato, garantite le attività nell’interesse della città

Milano, 16 maggio 2015 – “L’ortomercato è già e deve essere sempre di più agente di sviluppo e qualità per le imprese che lavorano nel settore del commercio alimentare, questo nell’interesse dei milanesi – dichiarano gli assessori al Commercio Franco D’Alfonso e alla sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli. – E’ quindi importante che pur rispettando il diritto di sciopero degli operatori stanotte la protesta si sia svolta regolarmente e non abbia bloccato un’attività così strategica. Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati affinché così fosse. Non minimizziamo le ragioni dello scontento ma ribadiamo che da tempo l’Amministrazione è attiva anche sul fronte della sicurezza. Tra il 2012 e il 2014 la Polizia locale ha effettuato 21 arresti e son o state indagate 1.060 persone. Inoltre sono stati sequestrati circa 50 mila chili di merce. Presso l’Ortomercato sono presenti ogni giorno 15 agenti di Polizia locale”.

"La manifestazione indetta per la notte scorsa - afferma Nicolò Dubini, amministratore unico di Sogemi - si è svolta nel pieno rispetto delle linee guida indicate dal Prefetto in settimana. Ringrazio tutti gli appartenenti delle forze dell'ordine che hanno garantito la sicurezza, gli operatori che hanno lavorato regolarmente, ma anche i grossisti che hanno esercitato il loro legittimo diritto allo sciopero chiudendo i loro punti vendita, senza però bloccare l’accesso al mercato e rispettando quindi il diritto al lavoro dei loro colleghi. Grazie alla responsabilità mostrata da tutte le parti coinvolte si sono ricreate le condizioni per riprendere un dialogo sereno e costruttivo sul rilancio dell'Ortomercato di Milano, che deve essere l'unico e vero obiettivo condiviso da tutti. Mi auguro così che i tavoli di lavoro da tempo avviati riprendano al più presto a essere composti da tutti i rappresentanti degli operatori”.