Polizia locale, 155° anniversario della fondazione
Polizia locale, 155° anniversario della fondazione

Tutte le notizie

Sicurezza

Polizia locale, 155° anniversario della fondazione

Cerimonia in Piazza Duomo. Presenti il sindaco Pisapia, l'assessore Granelli, il Comandante Mastrangelo e altre autorità cittadine. Nell'ultimo anno la centrale operativa ha ricevuto circa 270 mila richieste di intervento di cui la metà per attività di polizia stradale. Calano gli incidenti: -10%

festa vigili

Milano, 5 ottobre 2015  – Si è svolta lunedì 5 ottobre, la cerimonia per il 155° anniversario della fondazione del Corpo della Polizia locale di Milano che dopo due anni di assenza è tornata in Piazza Duomo.

Erano presenti il Sindaco Giuliano Pisapia oltre all’assessore alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli,  il comandante Tullio Mastrangelo e numerose autorità cittadine. Hanno fatto promessa solenne di fedeltà alle istituzioni 14 nuovi agenti.

“Oggi festeggiamo insieme più di un secolo e mezzo di storia a difesa della legalità, della sicurezza e della vita quotidiana di chi vive, lavora, studia e visita la nostra Milano. I milioni di visitatori che sono arrivati a Milano per Expo – ha dichiarato il Sindaco Giuliano Pisapia – hanno trovato una città sicura, ordinata e ospitale anche grazie allo sforzo senza precedenti messo in campo dalla Polizia locale. Ma non c’è solo Expo e il risultato delle vostre attività è davanti agli occhi di tutti quotidianamente, un impegno che cresce e migliora anno dopo anno. Penso sia alle grandi operazioni, come gli interventi anticontraffazione o la lotta contro il racket dell’accattonaggio che sfrutta in modo ignobile e inaccettabile donne, uomini, minori e disabili, sia alle altre attività che garantiscono la diffusione della cultura della legalità, come il lavoro che la Polizia locale svolge nelle scuole. Grazie, dunque, per il vostro impegno quotidiano, per la capacità di essere cittadini tra i cittadini, per saper unire nel vostro lavoro professionalità e umanità”.

“Ringrazio tutti gli agenti e gli ufficiali della Polizia locale quotidianamente attenti al territorio e alle persone,  al servizio della città e delle migliaia di visitatori che più di ogni anno, in occasione di Expo, hanno visitato Milano -  ha dichiarato Marco Granelli assessore alla Sicurezza e Coesione sociale. - Per questo risultato abbiamo attuato una forte collaborazione interistituzionale. L’esperienza positiva, e riconosciutaci recentemente dalle massime autorità dello Stato ed in particolare dal Presidente della Repubblica e dal Presidente del Consiglio, ci vede  impegnati anche nei prossimi mesi, quelli del dopo Expo, a migliorare la sicurezza nei quartieri della nostra città, sempre più orientati a una visione metropolitana. E forti di questa esperienza chiediamo a Parlamento e Governo di mettere finalmente mano alla riforma delle leggi che regolano la sicurezza urbana e il coordinamento delle Forze di Polizia, di Soccorso e delle Polizie locali perché non possiamo più attendere. Con Anci abbiamo lavorato a un Disegno di Legge in approvazione al  Governo che supererà due derive contrapposte: quella dei sindaci sceriffi e quella della delega in bianco sulla sicurezza urbana a Prefetti e Questori. Il benessere dei cittadini passa dalla sicurezza. Il Ddl prevede di utilizzare strumenti nuovi per contrastare i fenomeni di degrado, come la misura dell’allontanamento e il divieto di accesso per alcuni periodi. Modifica il codice penale aumentando i minimi delle pene per alcuni reati tipici della microcriminalità come il furto in abitazione, lo scippo e la rapina. Contempla il divieto di accesso ad alcune zone per persone condannate per reati di spaccio di sostanze stupefacenti” conclude l’Assessore alla Sicurezza.

 

festa vigili

​Con l’occasione il comandante Tullio Mastrangelo ha fatto un bilancio delle attività della Polizia locale nell’ultimo anno (ottobre 2014-settembre 2015).

“Quest’anno abbiamo affrontato impegni straordinari. L’esposizione universale ha coinvolto direttamente 500 agenti e 30 ufficiali 24 ore su 24 ma questo non ha mai distolto la Polizia locale dall’attività ordinaria: 270 mila richieste di intervento alla Centrale operativa, 50% per attività di polizia stradale, 35% per sicurezza urbana, 15% per ausilio alle Forze dell’ordine e soccorso – dichiara Tullio Mastrangelo. - Sono state contestate 3.380.000 violazioni al codice della strada, nel 2014 erano state 3.353.320. Continuano a calare gli incidenti stradali, -10% in totale, - 25% quelli con feriti. Nel 2008 gli incidenti mortali erano stati 73,  ad oggi sono stati 33 con un calo del 43% . La Polizia locale è intervenuta in 162 casi di omissione di soccorso e fuga e nel 90% dei casi sono stati individuati i responsabili. In tema di prevenzione, oltre al controllo delle strade,  abbiamo incontrato 55.000 bambini e ragazzi durante i progetti di educazione stradale”.

Continua Mastrangelo: “ Sono stati 32.000 i controlli della polizia annonaria e antiabusivismo commerciale e 15.500 le violazioni individuate, 1.700 le denunce, 19.500 i sequestri di merce per un totale di oltre 100 milioni di pezzi. Controlli anche in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro: 1.170 ispezioni sui cantieri e 142 violazioni riguardanti la sicurezza con 172 persone denunciate. In materia di polizia ambientale 1.730 controlli, 230 interventi per inquinamento, 135 persone indagate, 54.500 violazioni per smaltimento illecito di rifiuti, decoro e igiene ambientale. Forte il contrasto alla microcriminalità:  7.950 denunce e 362 arresti in flagranza di reato.  In particolare l’unità reati predatori, grazie anche all’utilizzo di WhatsApp per intervenire più rapidamente ed efficacemente, ha fatto 130 arresti e 359 denunce – prosegue il Comandante. – L’unità falsi documentali ha esaminato 1.600 documenti e 850 veicoli con sospetta patente falsa. L’unità tutela donne e minori ha trattato 698 casi di pedofilia, stalking, violenza e maltrattamenti e sono stati 27 gli arresti e 245 le denunce.  L’unità contrasto stupefacenti, attiva contro il piccolo spaccio nei parchi, davanti alle discoteche e le scuole ha effettuato 65 arresti. L’unità trasporto pubblico ha effettuato quasi 9 mila controlli nei mezzanini, oltre mille sulle linee di superficie e metropolitane, 600 interventi coordinati con personale Atm sul controllo dei biglietti, il soccorso a persone per malore, l’ausilio in caso di auto che ingombrano le linee di superficie; sono stati sanzionati 300 parcheggiatori abusivi con 16 arresti. I Vigili di Quartiere hanno trattato 51 mila segnalazioni e effettuato 22 mila attività programmate negli 84 quartieri della città. Inoltre sono state effettuate 48 segnalazioni a carico di contribuenti con residenza fittizia e 1.360 sanzioni per inosservanza del regolamento per l’imposta di soggiorno.  Il mio grazie – conclude Mastrangelo – a tutti gli agenti e ufficiali che lavorano senza risparmio ”.