NessunotocchiMilano. Raccolta dei danni subiti
NessunotocchiMilano. Raccolta dei danni subiti

Tutte le notizie

NessunotocchiMilano

Raccolta dei danni subiti durante la manifestazione del 1° maggio

Per maggiori informazioni cittadini e commercianti che avessero avuto auto, vetrine o negozi danneggiati possono chiamare il numero 02.88452364, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16 oppure mandare una mail all’indirizzo nessunotocchimilano@comune.milano.it

Milano, 6 maggio 2015 -  L’Amministrazione ha attivato una mail e un numero di telefono dedicati a chi avesse subito danni in seguito agli atti dei violenti che hanno partecipato alla manifestazione No Expo dello scorso 1 maggio.

“Ribadiamo la nostra ferma condanna contro chi manifesta in modo violento e causa danni a cittadini e beni comuni. La nostra solidarietà si esprime in modo concreto, per questo abbiamo deciso di riconoscere immediatamente un contributo a cittadini e commercianti - dichiarano la vice sindaco Ada Lucia De Cesaris e l’assessore alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli - . Ai ventimila cittadini che erano con noi domenica a dire che nessuno deve toccare Milano, ai volontari che subito dopo le violenze erano già in strada a pulire, ad Amsa, al Nucleo intervento rapido del Comune, alla Polizia Locale, la Protezione civile e ai suoi volontari, ai Vigili del Fuoco e alle Forze dell’Ordine va ancora una volta il nostro grazie”, concludono.

Cittadini e commercianti che avessero avuto auto, vetrine o negozi danneggiati possono da giovedì 7 maggio chiamare il numero 02.88452364, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 16 oppure mandare una mail all’indirizzo nessunotocchimilano@comune.milano.it, per avere tutte le informazioni sulle modalità di richiesta del contributo di solidarietà e prendere un appuntamento con gli uffici del Comune che seguiranno la richiesta.

Nei primi due giorni la procedura di verifica e ascolto del Comune di Milano per la definizione dei danni subiti lo scorso primo maggio, e finalizzata all’erogazione delle risorse con cui l’Amministrazione vuole stare concretamente accanto ai cittadini e commercianti colpiti dagli atti di vandalismo, ha ricevuto oltre cinquanta segnalazioni, con appuntamenti già fissati con gli uffici che seguiranno la procedura.